Ultima modifica: 28 Luglio 2020

Ist. Tecnico CAT

Profilo professionale

La rapida e continua evoluzione della società influenza tutti i settori della produzione ed anche il mondo delle costruzioni richiede profili e competenze sempre più specifiche per misurarsi con realtà competitive e complesse.

La figura del diplomato del CAT si colloca in questo scenario con le elevate conoscenze previste dal piano di studi ed è quindi in grado di far fronte ai profondi cambiamenti che interessano diversi settori come:

  • Il risanamento strutturale ed architettonico di edifici esistenti;
  • La salvaguardia paesaggistica e del territorio;
  • Il contenimento dei consumi energetici;
  • L’impiego delle fonti energetiche rinnovabili;
  • La sicurezza e la gestione dei cantieri edili.

Questi scenari operativi, accanto a quelli che storicamente sono propri del geometra, offrono al futuro diplomato del CAT ampie opportunità di ingresso nel modo del lavoro che ha sempre più bisogno di Tecnici in grado di intervenire con flessibilità e competenza.

A tal fine il nostro istituto si è adoperato nell’istituire un’offerta formativa volta ad ottenere specifiche competenze sui temi della progettazione virtuale 3D, sull’utilizzo della metodologia BIM, sulla diagnostica e le tecniche di indagine finalizzate agli interventi di consolidamento e manutenzione. La proposta formativa punta ad affiancare, oltre alle competenze tipiche del tecnico CAT, competenze specifiche applicate alla progettazione architettonica di interni ed esterni, nelle tecniche di rappresentazione grafica e strumenti adeguati per operare all’interno dei processi gestionali e di pianificazione territoriale.

Il futuro diplomato, sarà in grado di definire e monitorare nel tempo, lo stato del patrimonio immobiliare (sia esso industriale, terziario o residenziale) e ambientale, di migliorarne la gestione e ottimizzarne la manutenzione.

Il percorso preparerà lo studente all’esecuzione dei controlli non distruttivi nel settore civile, all’indagine termografica, alle indagini sulla vulnerabilità sismica e amplia le competenze sui materiali da costruzione e le tecniche d’intervento e di miglioramento in termini di consolidamento, ed efficienza energetica.

Gli studenti saranno dunque in grado di predisporre esaustivi piani informativi ed elaborati tecnico-grafici utilizzando software di modellazione 3D, anche con la metodologia BIM, indispensabili per individuare e pianificare la progettazione di interventi di consolidamento e manutentivi.

Il Contributo ampliamento offerta formativa

Si comunica a tutti i genitori degli alunni iscritti presso questo Istituto che il contributo per l’ampliamento dell’offerta formativa, comprensivo anche della quota per l’assicurazione degli allievi, può essere versato a questo Istituto seguendo le indicazioni contenute nella pagina dedicata.

Si sottolinea che tale versamento è necessario per gli istituti scolastici statali per far fronte alla carenza di finanziamenti Ministeriali per l’ampliamento dell’offerta formativa (L. 440/1997).
La nota MIUR del 20/03/2013, prot. n. 312, precisa che resta fermo “ l’obbligo di rimborsare alla scuola alcune spese sostenute per conto delle famiglie stesse, come ad esempio, quelle per la stipula del contratto di assicurazione individuale per gli infortuni e la responsabilità civile degli alunni, o quelle per i libretti delle assenze o per le gite scolastiche”.
A tal fine si comunica che l’attuale contratto in essere con la compagnia di assicurazione prevede un premio assicurativo per singolo allievo di € 20,00.
Si rende noto inoltre che tale contributo, ai sensi dell’art. 13 comma 3 L. 40 del 2007, può essere detratto dalla dichiarazione dei redditi indicando nella causale di versamento “ampliamento dell’offerta formativa as 2020-2021”.

Per l’a.s. 2020-2021 il contributo richiesto è pari a € 120,00.

Per l’a.s. 2020-2021 il contributo richiesto è pari a € 250,00 (per iscrizione Liceo Scientifico opzione Cambridge).

Per l’a.s. 2020/2021, il contributo versato dalle famiglie a favore di questo istituto verrà utilizzato per:

  • pagamento del premio assicurativo infortuni/RCT alunni (obbligatorio);
  • innovazione tecnologica (L.I.M. e P.C. ad uso esclusivo della didattica);
  • rinnovo e manutenzione laboratori informatici e attrezzature didattiche di laboratorio;
  • per spese di fotocopie, stampati, libretti, cancelleria, materiale di consumo e tecnico-specialistico per progetti
    didattici, attuazione dei progetti del PTOF;
  • quota parte spese di noleggio, consumabili e manutenzione macchine fotocopiatrici uso didattico;
  • spese per la realizzazione dei progetti del P.T.O.F.;
  • istituzione del fondo di solidarietà;
  • Spese per il progetto degli studenti (festa dell’arte ed altre iniziative del comitato studentesco).

Tutte le voci sopra elencate trovano riscontro nei documenti contabili della scuola e nel bilancio annuale pubblicato sul sito internet alla pagina dedicata di amministrazione trasparente.

Allegati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi